PREGHIERE 2019

Preghiera del 7.luglio 2019

Preghiera a Santa Clelia

Signore, Padre Santo, noi ti glorifichiamo perché nella tua bontà ricolmasti Santa Clelia dei doni dello Spirito Santo, ed ora in cielo l’hai glorificata perché ci sia modello di cristiana virtù e interceda per noi presso la tua misericordia.

 

Ti chiediamo, dunque, per l’intercessione di Lei, di rendere ferma la nostra fede, salda la speranza e ardente la carità. Concedi, Signore, conforto nella tribolazione, difesa nei pericoli, sollievo nel dolore, pace e concordia tra le nazioni, serenità nella famiglia, sicurezza nel lavoro, forza e salute per compiere i nostri doveri.

 

Accogli in particolare l’umile richiesta che oggi, fiduciosi nella intercessione di Santa Clelia, ti presentiamo con cuore filiale… (si chieda la grazia). Per Cristo nostro Signore. Amen

 

Sii benedetto, o Dio nostro padre, per averci dato in santa. Clelia Barbieri un raggio della tua gloria. 

Discepola e sposa di Cristo Signore, operaia della carità e del vangelo, portavoce dell’umile gente dei campi, Tu l’hai posta sul candelabro, per illuminare tutta la Casa e rivelare ai piccoli e ai sofferenti la viva speranza che germoglia dalla croce. 

Per sua intercessione sostieni la mia debolezza, guarisci le mie infermità, infondimi energie nuove nel corpo e nello spirito. Concedimi, o padre misericordioso, di sperimentare nella presente condizione di vita la dolcezza e la forza del Tuo amore. 

Per Cristo nostro Signore.

Amen.

Preghiera del 30.giugno 2019

 

PREGHIERE E INVOCAZIONI

GRAZIE PER SAN TOMMASO

(S.E.Mons. Emidio CIPOLLONE)



Grazie, Signore Gesù, per averci dato san Tommaso!
Uno come noi.
Uno che non si accontenta delle certezze degli altri 
e che non accetta – a scatola chiusa – le tranquillizzanti risposte altrui.
Uno che non si ritiene soddisfatto per quello che hanno scoperto i suoi amici.
Uno che non cade subito in ginocchio.
Uno che resiste e che ha delle esitazioni.
Uno che tarda ad arrendersi e che ha bisogno della tua infinita pazienza…
ma che, proprio attraverso questo lungo e tormentato itinerario 
- illuminato e guidato dallo Spirito - 
scopre, alla fine, l’atteggiamento più giusto e trova le parole più semplici e più belle 
per dire la cosa più grande: “Mio Signore e mio Dio!”.
Grazie, Signore Gesù, per questo Santo
che vuole vedere, toccare e verificare direttamente;
che vuole compiere una sua esperienza personale,
senza fermarsi ad una facile sicurezza,
ma elaborando, nel cuore e nella mente,
una sana inquietudine e un dubbio autentico
che lo hanno messo in cammino
e lo hanno condotto ad inginocchiarsi davanti a te.
Grazie, Signore Gesù, per san Tommaso
che ha sperimentato su di sé la tua predilezione per gli ultimi:
è giunto dopo tutti gli altri apostoli a riconoscerti
ma, anche lui, è arrivato a contemplare i “segni dei chiodi”,
cioè l’evidenza di un amore che arriva fino in fondo
e che non viene mai meno.
Grazie, Signore Gesù!
La protezione e l’intercessione di san Tommaso
guidino ognuno di noi alla contemplazione del tuo volto
e alla gioia dell’incontro con te
perché tutti, insieme con lui, possiamo dire:
“Mio Signore e mio Dio!”.

Preghiera del 23.giugno 2019

BENEDICTUS

 

"Zaccaria, suo padre, fu pieno di Spirito Santo, e profetò dicendo:

Benedetto il Signore Dio d'Israele,

perchè ha visitato e redento il suo popolo,

e ha suscitato per noi una salvezza potente

nella casa di Davide, suo servo,

come aveva promesso,

per bocca dei suoi santi profeti d'un tempo:

salvezza dai nostri nemici,

e dalle mani di quanti ci odiano.

Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri

e si è ricordato della sua santa alleanza,

del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre,

di concederci, liberati dalle mani dei nemici,

di servirlo senza timore, in santità e giustizia

al suo cospetto, per tutti i nostri giorni.

E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell'Altissimo

perchè andrai innanzi al Signore a preparargli le strade,

per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza

nella remissione dei suoi peccati,

grazie alla bontà misericordiosa del nostro Dio,

per cui verrà a visitarci dall'alto un sole che sorge

per rischiarare quelli che stanno nella tenebre

e nell'ombra della morte

e dirigere i nostri passi sulla via della pace"

Preghiera del 16.giugno 2019

PREGHIERE A SANT' ANTONIO PER LA FAMIGLIA

 

O caro sant'Antonio, a te ci rivolgiamo per chiedere la tua protezione 

su tutta la nostra famiglia.

 

Tu, chiamato da Dio, lasciasti la tua casa per consacrare la vita al bene del prossimo, e a tante famiglie venisti in aiuto, anche con interventi prodigiosi, per riportare ovunque serenità e pace.

 

O nostro Patrono, intervieni in nostro favore: ottienici da Dio la salute del corpo e dello spirito, donaci un'autentica comunione che sappia aprirsi all'amore verso gli altri; fa' che la nostra famiglia sia, sull'esempio della santa Famiglia di Nazaret, una piccola chiesa domestica, e che ogni famiglia nel mondo diventi un santuario della vita e dell'amore. Amen.

 

 

Glorioso Sant’Antonio
Invitto propugnatore delle verità cattoliche e della fede di Gesù Cristo,
tesoriere e distributore di grazie e di portenti,
con tutta umiltà e fiducia
vengo ad implorare il tuo patrocinio in vantaggio della mia famiglia.
Io la metto oggi nelle tua mani, accanto a Gesù Bambino.
Tu assistila nelle sue temporali necessità;
Tu tieni lungi da essa il calice dei dolori e delle amarezze.
Che se non le potesse sempre e del tutto evitare,
almeno ottienile il merito della pazienza e della rassegnazione cristiana.
Soprattutto poi, salvala dall’errore e dal peccato!
Tu sai, o caro Santo, che i tempi che corrono
Sono avvelenati dall’indifferenza e dalla incredulità,
che gli scandali e le bestemmie insolentiscono per ogni dove;
deh! che non ne resti contaminata la mia famiglia;
ma vivendo sempre fedele alla legge di Gesù Cristo, 
e ai dettami della Chiesa Cattolica,
meriti un giorno di ritrovarsi tutta riunita
a godere il premio dei giusti in Paradiso.
Così sia!

Preghiera del 9.giugno 2019

Preghiera per i poveri

 

Signore,

insegnaci a non amare noi stessi,

a non amare soltanto i nostri cari,

a non amare soltanto quelli che ci amano.

Insegnaci a pensare agli altri,

ad amare anzitutto quelli che nessuno ama.

Concedici la grazia di capire che ad ogni istante,

mentre noi viviamo una vita troppo felice,

ci sono milioni di esseri umani,

che sono pure tuoi figli e nostri fratelli,

che muoiono di fame

senza aver meritato di morire di fame,

che muoiono di freddo

senza aver meritato di morire di freddo.

Signore, abbi pietà di tutti i poveri del mondo.

E non permettere più, o Signore,

che noi viviamo felici da soli.

Facci sentire l'angoscia della miseria universale,

e liberaci dal nostro egoismo.

Preghiera del 2.giugno 2019

Preghiera per la famiglia in difficoltà

Signore, sii presente nella nostra casa e in ogni famiglia.

 Aiuta e conforta tutte le famiglie che sono nella prova e nel dolore.

 

 Guarda o Padre, la nostra famiglia, 

che fiduciosamente aspetta da te il pane quotidiano.

 

Rasserena la nostra vita, fortifica i nostri corpi,

perché possiamo corrispondere più facilmente 

alla tua grazia divina e sentire su di noi il tuo amore paterno.

 

Per Cristo nostro Signore. 

Preghiera del 26.maggio 2019

Preghiera del 19.maggio 2019

PREGHIERA PER I CASI IMPOSSIBILI E DISPERATI 

 

O cara Santa Rita,
nostra Patrona anche nei casi impossibili e Avvocata nei casi disperati,
fate che Dio mi liberi dalla mia presente afflizione.......,
e allontani l'ansietà, che preme così forte sopra il mio cuore.

 

Per l'angoscia, che voi sperimentaste in tante simili occasioni,
abbiate compassione della mia persona a voi devota,
che confidentemente domanda il vostro intervento
presso il Divin Cuore del nostro Gesù Crocifisso.

 

O cara Santa Rita,
guidate le mie intenzioni
in queste mie umili preghiere e ferventi desideri.

 

Emendando la mia passata vita peccatrice
e ottenendo il perdono di tutti i miei peccati,
ho la dolce speranza di godere un giorno
Dio in paradiso insieme con voi per tutta l'eternità.
Così sia.

 

Santa Rita, Patrona dei casi disperati, pregate per noi.

 

Santa Rita, Avvocata dei casi impossibili, intercedete per noi.

 

3 Pater, Ave e Gloria.

Preghiera del 12.maggio 2019

BEATA VERGINE MARIA

DEL FONTE IN CARAVAGGIO

SI FESTEGGIA IL 26 MAGGIO

 

PREGHIERA ALLA MADONNA DI CARAVAGGIO

 O vergine Santissima di Caravaggio, fonte inesauribile di grazie, da antichissimo culto onorata, in questo giorno in cui festeggiamo la tua apparizione noi ti preghiamo perché la speranza di ognuno, che a te si avvicini, non rimanga delusa, e di nessuno resti vana la supplica. 
Nostra Signora di Caravaggio, prega per noi

 

O vergine Santissima di Caravaggio, che nel tuo tempio e mediante il tuo patrocino i ciechi ritornino al lume della fede, i vacillanti e gli indolenti nel sentiero cristiano imparino a camminare speditamente nella via dei comandamenti divini , che le orecchie sorde si aprano ai divini ammaestramenti, che i morti per il peccato ritornino alla vera vita dove sia la luce della mente e la pace del cuore
Nostra Signora di Caravaggio, prega per noi

 

Chiunque a te si rivolge per implorare aiuto, o Maria, celeste nostra patrona, divenga più forte nella fede, più fermo nella carità e così acceso di amore che, non assecondando le lusinghe del male, mai defletta dalla retta via, o clemente o pia o dolce vergine Maria.
Nostra Signora di Caravaggio, prega per noi

 

ORAZIONE
Signore Gesù Cristo, che per onorare la tua Madre hai particolarmente eletto e santificato questo luogo, guarda ed ascolta quanti qui sono in preghiera, a te li raccomanda l’amore di una così grande madre tua e nostra.
Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli. AMEN

Preghiera del 5.maggio 2019

Supplica alla Madonna di Loreto

(Si recita a mezzogiorno del 10 Dicembre, il 25 marzo, il 15 agosto, l'8 settembre)

O Maria Loretana, Vergine gloriosa, noi ci accostiamo fiduciosi a Te: 

accogli la nostra umile preghiera.

L'umanità è sconvolta da gravi mali dai quali vorrebbe liberarsi da sola. Essa ha bisogno di pace, di giustizia, di verità, di amore e si illude di poter trovare queste divine realtà lontano dal Tuo Figlio. O Madre! Tu portasti il Salvatore divino nel tuo seno purissimo e vivesti con Lui nella santa Casa che noi veneriamo su questo colle loretano, ottienici la grazia di cercare Lui e di imitare i suoi esempi che conducono alla salvezza. Con fede e amore filiale, ci portiamo spiritualmente alla tua Casa benedetta. Per la presenza della tua Famiglia essa è la Casa santa per eccellenza alla quale vogliamo si ispirino tutte le famiglie cristiane: da Gesù ogni figlio impari l'ubbidienza e il lavoro; da Te, o Maria, ogni donna apprenda l'umiltà e lo spirito di sacrificio; da Giuseppe, che visse per Te e per Gesù, ogni uomo impari a credere in Dio e a vivere in famiglia e nella società con fedeltà e rettitudine.

Molte famiglie, o Maria, non sono un santuario dove si ama e si serve Dio; per questo ti preghiamo affinché Tu ci ottenga che ognuna imiti la tua, riconoscendo ogni giorno e amando sopra ogni cosa il tuo Figlio divino. Come un giorno, dopo anni di preghiera e di lavoro, egli uscì da questa Casa santa per far sentire la Sua Parola che è Luce e Vita, così ancora dalle sante mura che ci parlano di fede e di carità, giunga agli uomini l'eco della sua parola onnipotente che illumina e converte.

Ti preghiamo, o Maria, per il Papa, per la chiesa universale, per l'Italia e per tutti i popoli della terra, per le istituzioni ecclesiali e civili e per i sofferenti e i peccatori, affinché tutti divengano discepoli di Dio. O Maria, in questo giorno di grazia, uniti ai devoti spiritualmente presenti a venerare la santa Casa ove fosti adombrata dallo Spirito Santo, con viva fede Ti ripetiamo le parole dell'Arcangelo Gabriele: Ave, o piena di grazia, il Signore è con Te!

Noi ti invochiamo ancora: Ave, o Maria, Madre di Gesù e Madre della Chiesa, Rifugio dei peccatori, Consolatrice degli afflitti, Aiuto dei Cristiani.

 Tra le difficoltà e nelle frequenti tentazioni noi siamo in pericolo di perderci, ma guardiamo a Te e Ti ripetiamo: Ave, Porta del Cielo; Ave, Stella del Mare! Salga a Te la nostra supplica, o Maria. Essa ti dica i nostri desideri, il nostro amore a Gesù e la nostra speranza in Te, o Madre nostra. Ridiscenda la nostra preghiera sulla terra con abbondanza di grazie celesti. Amen.

- Salve, o Regina..

Preghiera del 28.aprile 2019

 recita on line 

la coroncina alla Divina Misericordia

(clicca)

 

Come si recita

(Per recitare la coroncina alla Divina Misericordia si usa una catena del Santo Rosario.) 

Si inizia con:

 

Padre Nostro

Ave Maria

Credo

 

Sui grani del Padre Nostro

 si recita la seguente preghiera:

 

Eterno Padre, io Ti offro il Corpo, il Sangue, l'Anima e la Divinità 

del Tuo dilettissimo Figlio e Signore nostro Gesù Cristo

in espiazione dei nostri peccati e di quelli del mondo intero.

 

Sui grani dell'Ave Maria

 si recita la seguente preghiera:

 

Per la Sua dolorosa Passione

abbi misericordia di noi e del mondo intero.

 

Al termine della corona

 si prega tre volte:

 

Santo Dio, Santo Forte, Santo Immortale

abbi pietà di noi e del mondo intero.

Preghiera del 21.aprile 2019

PREGHIERA A CRISTO RISORTO

 

O Gesù, che con la tua risurrezione hai trionfato sul peccato e sulla morte,

e ti sei rivestito di gloria e di luce immortale,

concedi anche a noi di risorgere con te,

per poter incominciare insieme con te una vita nuova, luminosa,santa.

Opera in noi, o Signore, il divino cambiamento

che tu operi nelle anime che ti amano:

fa' che il nostro spirito, trasformato mirabilmente dall'unione con te,

risplenda di luce, canti di gioia, si slanci verso il bene.

tu, che con la tua vittoria hai dischiuso agli uomini orizzonti infiniti

di amore e di grazia, suscita in noi l'ansia di diffondere

con la parola e con l'esempio il tuo messaggio di salvezza;

donaci lo zelo e l'ardore di lavorare per l'avvento del tuo regno.

Fa' che siamo saziati della tua bellezza e della tua luce

e bramiamo di congiungerci a te per sempre.

Amen

Preghiera del 14.aprile 2019

DOMENICA DELLE PALME

 

 

 

ENTRANDO IN CASA CON L'ULIVO BENEDETTO

 

Per i meriti della tua Passione e Morte, Gesù,

questo ulivo benedetto sia il simbolo della tua Pace, nella nostra casa.

sia anche il segno del nostro aderire sereno all'ordine proposto al tuo Vangelo.

 

Benedetto Colui che viene nel nome del Signore!

 

 

 

PREGHIERA A GESU' CHE ENTRA IN GERUSALEMME

 

Veramente mio amato Gesù,

Voi fate l'ingresso in un'altra Gerusalemme,

mentre entrate nell'anima mia.

Gerusalemme non si mutò avendovi ricevuto,

anzi divenne più barbara, perchè vi crocifisse.

Ah, non permettete mai tale sciagura,

che io vi riceva e, rimanendo in me tutte le passioni

e le mali abitudini contratte, divenga peggiore!

Ma vi prego col più intimo del cuore,

che vi degniate annientarle e distruggerle totalmente,

mutandomi il cuore, la mente e la volontà,

che siano sempre rivolti ad amarvi,

servirvi e glorificarvi in questa vita,

 

per poi goderne nell'altra eternamente.

Preghiera del 7.aprile 2019

Preghiere per la pace

 

 

Signore, Dio di pace, che hai creato gli uomini,

oggetto della tua benevolenza, per essere i familiari della tua gloria,

noi ti benediciamo e ti rendiamo grazie;

perchè ci hai inviato Gesù, tuo figlio amatissimo,

hai fatto di lui, nel mistero della sua Pasqua, l'artefice di ogni salvezza,

la sorgente di ogni pace, il legame di ogni fraternità.

Noi ti rendiamo grazie per i desideri, gli sforzi, le realizzazioni

che il tuo spirito di pace ha suscitato nel nostro tempo,

per sostituire l'odio con l'amore, la diffidenza con la comprensione,

l'indifferenza con la solidarietà.

Apri ancor più i nostri spiriti ed i nostri cuori alle esigenze concrete dell'amore

di tutti i nostri fratelli, affinché possiamo essere sempre più

dei costruttori di pace.

Ricordati, Padre di misericordia, di tutti quelli che sono in pena,

soffrono e muoiono nel parto di un mondo più fraterno.

Che per gli uomini di ogni razza e di ogni lingua venga il tuo regno di giustizia,

di pace e d'amore. E che la terra sia piena della tua gloria!

(Paolo VI)

 


 

O Dio, che chiami tuoi figli gli operatori di pace

fa' che noi, tuoi fedeli,

lavoriamo senza mai stancarci

per promuovere quella giustizia

che sola può garantire

la pace autentica e duratura.

Per Cristo nostro Signore.

 


 

Troppo scontato, o Padre, chiederti la pace nel mondo!

Lo fanno in tanti, con tante belle parole,

pensando chissà cosa sia questa pace!

Nel mio piccolo, o Padre buono, voglio chiederti la pace del cuore,

la pace interiore, la pace con mia sorella, con mio fratello,

con i miei amici, con quelli del mio quartiere, del mio palazzo...

La pace è saper cedere, è scarificarsi, è fare il primo passo,

è saper stare al proprio posto...

Donaci, o Padre, la pace!

 

 

 

Preghiera del 31.marzo 2019

PREGHIERA A SAN VINCENZO FERRER

 

O Glorioso Apostolo e Taumaturgo San Vincenzo Ferreri, vero Angelo dell’Apocalisse e nostro potente Protettore, accogliete le nostre umili preghiere e fate discendere su di noi l’abbondanza dei divini favori. Per quell’amore di cui avvampò il vostro cuore, otteneteci dal Padre delle misericordie: prima di tutto il perdono dei nostri numerosi peccati, poi la stabilità nella fede e la perseveranza nelle opere buone, sicchè vivendo da ferventi cristiani, siamo fatti sempre più degni del vostro patrocinio. Degnatevi di estendere questo patrocinio anche ai nostri interessi temporali, conservandoci la nostra salute corporale, o risanandoci dalle malattie, benedicendo le nostre campagne dalla grandine e dalle tempeste, tenendo lontano da noi ogni infortunio; onde provvisti a sufficienza degli aiuti terreni, con cuore più libero attendiamo alla ricerca degli eterni beni. Così favoriti da voi, vi saremo sempre più devoti e potremo giungere un giorno ad amare, lodare e benedire con voi Iddio nella patria celeste per tutti i secoli. Così sia.

 

Preghiera del 24.marzo 2019

Per la cresima del figlio

 

O Dio di infinita potenza e carità

che nel giorno della Pentecoste

hai trasformato gli Apostoli

in eroi di fortezza evangelica,

ti ringraziamo di aver comunicato a questo nostro figlio

nel sacramento della Cresima

quello stesso divino Spirito disceso su di loro.

Fa' che lo spirito santo gli dia la forza

di assomigliare sempre più a Gesù

e di essere suo testimone.

Amen.

 

 

Signore nostro Dio

noi siamo oggi in festa

perchè Tu hai dato lo Spirito Santo a (nome)

Fa' che regni sempre nel suo cuore

e rendilo/a  testimone del Vangelo di Cristo

che vive e regna nei secoli dei secoli.

 

Amen.

Preghiera del 17.marzo 2019

PREGHIERA DI TRENTA GIORNI A SAN GIUSEPPE

IN ONORE DEI 30 ANNI CHE HA TRASCORSO CON GESÙ E MARIA

Beato e glorioso Giuseppe, padre gentile e amorevole e amico di tutti coloro che soffrono! Sei il buon padre e protettore degli orfani, il difensore di chi non ha difesa, il patrono dei bisognosi e di chi soffre.

Prendi in considerazione la mia richiesta. I miei peccati hanno attirato su di me il giusto dispiacere del mio Dio, e sono quindi avvolto dall’infelicità. Ricorro a te, amorevole custode della famiglia di Nazareth, per ottenere aiuto e protezione. Ti prego di ascoltare con preoccupazione paterna le mie più fervide preghiere, e di ottenere per me i favori che chiedo.

Te lo chiedo per l’infinita misericordia dell’eterno Figlio di Dio, che Lo ha spinto ad assumere la nostra natura e a nascere in questo mondo di dolore.

Te lo chiedo per la stanchezza e la sofferenza che hai sopportato quando non hai trovato alloggio a Betlemme per la Santa Vergine, né una casa in cui il Figlio di Dio potesse nascere. Essendo rifiutati ovunque, hai dovuto permettere alla Regina del Paradiso di far nascere il Redentore del mondo in una grotta.

Te lo chiedo per la bellezza e il potere di quel sacro Nome, Gesù, che hai dato all’adorabile Bambino.

Te lo chiedo per la dolorosa tortura che hai provato ascoltando la profezia del santo Simeone, che affermò che il Bambino Gesù e la sua santa Madre sarebbero state le vittime future dei nostri peccati e del loro grande amore per noi.

Te lo chiedo per il tuo dispiacere e per il dolore della tua anima quando l’angelo ti ha detto che la vita del Bambino Gesù era nelle mire dei suoi nemici. Per via del loro progetto malvagio, hai dovuto fuggire con Lui e con la sua beata Madre in Egitto.

Te lo chiedo per tutta la sofferenza, la stanchezza e le difficoltà di quel viaggio lungo e pericoloso.

Te lo chiedo per la tua cura nel proteggere il Sacro Bambino e la sua Madre Immacolata durante il vostro secondo viaggio, quando vi è stato ordinato di tornare nel vostro Paese.

Te lo chiedo per la tua vita pacifica a Nazareth, dove hai conosciuto tante gioie e tanti dolori. Te lo chiedo per la tua grande preoccupazione quando tu e sua Madre avete perso il Bambino per tre giorni.

Te lo chiedo per la gioia che hai provato ritrovandolo nel Tempio, e per il conforto che hai trovato a Nazareth vivendo in compagnia del Bambino Gesù.

Te lo chiedo per la splendida sottomissione che Egli ha mostrato nella sua obbedienza nei tuoi confronti.

Te lo chiedo per l’amore e la conformità che hai mostrato nell’accettare l’ordine divino di partire da questa vita e dalla compagnia di Gesù e Maria.

Te lo chiedo per la gioia che ti ha riempito l’anima quando il Redentore del mondo, che ha trionfato sulla morte e sull’inferno, è entrato in possesso del Suo regno, e ti ci ha condotto con onori speciali.

Te lo chiedo attraverso la gloriosa Assunzione di Maria e attraverso quella felicità senza fine che hai con lei alla presenza di Dio. O buon padre! Ti prego, per tutte le tue sofferenze, i tuoi dolori e le tue gioie, di ascoltarmi e di ottenere per me ciò che ti chiedo.

(Dire le proprie richieste o pensarle)

Ottieni per tutti coloro che hanno chiesto le mie preghiere tutto ciò che è loro utile nel progetto divino. E infine, mio caro patrono e padre, stai con me e con tutte le persone che mi sono care nei nostri ultimi istanti, perché possiamo cantare eternamente le lodi di GESÙ, MARIA e GIUSEPPE. San Giuseppe, fa’ che possiamo condurre una vita irreprensibile, libera dal pericolo grazie alla tua assistenza.

Preghiera del 10.marzo 2019

PREGHIERA PER LA QUARESIMA

 

Mi hai chiamato, Dio dei miei padri, 
ad uscire dalla palude del peccato 
perché volevi che io provassi la gioia luminosa di una prateria, 
ove è possibile giacere, saltare, correre e cantare. 
Mi hai strappato dalla schiavitù antica 
per farmi vivere nella libertà. 
Ed io, o Signore, sono un uomo inquieto 
perché la libertà è una gioia, ma anche un tormento. 
Ad ogni passo sono costretto a scegliere fra il bene e il male, 
fra il peccato e la grazia, fra la tua parola e quella del maligno, 
fra la polvere delle stelle e il fango della terra. 
Quanta fatica, o Signore, 
hai messo nelle mie mani con la libertà! 
Tu intanto stai in silenzio a guardare la mia libertà. 
Stai a guardare le scelte che compio e i passi che faccio. 
Se cado, per una scelta sbagliata, 
con dolcezza mi rialzi e continui a guardarmi. 
Se resto in piedi per una scelta giusta 
sorridi e continui a guardarmi. 
Sei un Dio fuori di ogni immaginazione! 
Vuoi che cammini da me 
perché non sei né un dittatore o un plagiatore 
e nemmeno un carceriere che impedisce ogni mio passo, 
ma un Dio che ama solo e sempre chi è uomo libero 
e si fa perciò responsabile di sè e degli altri. 
In Paradiso ci arriverò perché voglio 
e perché faccio quello che è necessario 
e non perché ci sono costretto da te. 
La mia libertà di scelta 
è anche la grazia più bella che mi hai offerto 
perché mi fa uguale a te, Dio, 
appassionato amante della libertà. Amen

Preghiera del 3.marzo 2019

PREGHIERA PER LA QUARESIMA

(Salmo 50)

 

Pietà di me, o Dio, secondo la tua misericordia; *
nel tuo grande amore cancella il mio peccato. 

 

Lavami da tutte le mie colpe, * 

mondami dal mio peccato. 
Riconosco la mia colpa, * 

il mio peccato mi sta sempre dinanzi. 

 

Contro di te, contro te solo ho peccato, *
quello che è male ai tuoi occhi, io l’ho fatto; 
perciò sei giusto quando parli, *
retto nel tuo giudizio. 

 

Ecco, nella colpa sono stato generato, *
nel peccato mi ha concepito mia madre. 
Ma tu vuoi la sincerità del cuore *
e nell’intimo m’insegni la sapienza. 

 

Purificami con issopo e sarò mondato; *
lavami e sarò più bianco della neve. 
Fammi sentire gioia e letizia, *
esulteranno le ossa che hai spezzato. 

 

Distogli lo sguardo dai miei peccati, *
cancella tutte le mie colpe. 
Crea in me, o Dio, un cuore puro, *
rinnova in me uno spirito saldo. 

 

Non respingermi dalla tua presenza *
e non privarmi del tuo santo spirito. 
Rendimi la gioia di essere salvato, *
sostieni in me un animo generoso. 

 

Insegnerò agli erranti le tue vie *
e i peccatori a te ritorneranno. 
Liberami dal sangue, Dio, Dio mia salvezza, *
la mia lingua esalterà la tua giustizia. 

 

Signore, apri le mie labbra * 

e la mia bocca proclami la tua lode; 
poiché non gradisci il sacrificio *
e, se offro olocausti, non li accetti. 

 

Uno spirito contrito * 

è sacrificio a Dio, 
un cuore affranto e umiliato, * 

tu, o Dio, non disprezzi. 

 

Nel tuo amore fa grazia a Sion, *
rialza le mura di Gerusalemme. 

 

Allora gradirai i sacrifici prescritti, *
l’olocausto e l’intera oblazione, 
allora immoleranno vittime *
sopra il tuo altare.

 

Gloria al Padre e al Figlio *
e allo Spirito Santo. 
Come era nel principio, e ora e sempre, *
nei secoli dei secoli. Amen.

Preghiera del 24.febbraio 2019

LITANIE A SAN GIUSEPPE

 

Signore, pietà Signore, pietà

Cristo, pietà Cristo pietà

Signore, pietà Signore pietà

Cristo, ascoltaci Cristo ascoltaci

Cristo, esaudiscici Cristo esaudiscici

Padre celeste, Dio abbi pietà di noi

Figlio redentore del mondo,Dio abbi pietà di noi

Spirito Santo, Dio abbi pietà di noi

Santa Trinità, unico Dio abbi pietà di noi

 

Santa Maria prega per noi

S. Giuseppe prega per noi

Inclita prole di Davide prega per noi

Luce dei Patriarchi prega per noi

Sposo della Madre di Dio prega per noi

Custode purissimo della Vergine prega per noi

Tu che nutristi il Figlio di Dio prega per noi

Solerte difensore di Cristo prega per noi

Capo dell'Alma Famiglia prega per noi

O Giuseppe giustissimo prega per noi

O Giuseppe castissimo prega per noi

O Giuseppe prudentissimo prega per noi

O Giuseppe obbedientissimo prega per noi

O Giuseppe fedelissimo prega per noi

Specchio di pazienza prega per noi

Amante della povertà prega per noi

Esempio agli operai prega per noi

Decoro della vita domestica prega per noi

Custode dei vergini prega per noi

Sostegno delle famiglie prega per noi

Conforto dei sofferenti prega per noi

Speranza degli Infermi prega per noi

Patrono dei moribondi prega per noi

Terrore dei demoni prega per noi

Protettore della S. Chiesa prega per noi

 

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo,

perdonaci, o Signore

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo,

esaudiscici, o Signore

Agnello dì Dio, che togli i peccati del mondo,

abbi pietà di noi

 

 

San Giuseppe

ti ottenga le benedizioni divine,

ti segua con il suo sguardo,

ti conceda di imitarlo,

ti guidi con Maria

ad incontrare Gesù

 

 

Preghiera del 17.febbraio 2019

Preghiera per la propria famiglia

Signore Gesù,
che hai voluto vivere per trent'anni nella santa famiglia di Nazareth,
e hai istituito il sacramento del matrimonio perché le famiglie cristiane fossero fondate e unite nel tuo amore,
ti prego di benedire e santificare la mia famiglia.
Rimani sempre in mezzo ad essa con la tua luce e la tua grazia.
Benedici le nostre iniziative e preservaci dalle malattie e dalle disgrazie;
donaci il coraggio nei giorni della prova e la forza di portare insieme ogni pena che incontriamo.
Accompagnaci sempre con il tuo divino aiuto,
perché possiamo compiere con fedeltà la nostra missione nella vita terrena
per ritrovarci poi uniti per sempre nella gloria del tuo regno,

Amen.

Preghiera del 10.febbraio 2019

La preghiera per affidare un malato

O Signore Gesù,

durante la tua vita sulla nostra terra

hai mostrato il tuo amore,

ti sei commosso di fronte alle sofferenze

e molte volte hai ridato la salute ai malati

riportando nelle loro famiglie la gioia.

Il nostro caro (nome) è (gravemente) ammalato,

noi gli siamo vicini con tutto ciò

che è umanamente possibile.

Però ci sentiamo impotenti:

veramente la vita non è nelle nostre mani. 

Ti offriamo le nostre e le sue sofferenze

e le uniamo a quelle della tua passione.

Fa' che questa malattia

ci aiuti a comprendere di più

il senso della vita,

e concedi al nostro (nome) il dono della salute

perchè possiamo insieme ringraziarti

e lodarti per sempre

Amen.

Preghiera del 3.febbraio 2019

Supplica a San Biagio, il santo del 3 febbraio

Martire glorioso, S. Biagio, con sincera gioia ti ringraziamo delle tante consolazioni che ci hai donato. Con l'esempio della tua vita cristiana hai testimoniato l'amore fedele e totale per Gesù, salvatore del mondo. Ti chiediamo di essere misericordioso, ottenendoci da Dio la grazia della fedeltà al nostro battesimo. Il mondo di oggi ci corrompe con le attrattive pagane del denaro, del potere, dell'egoismo: aiutaci a divenire i testimoni delle beatitudini evangeliche, per il raggiungimento della felicità e della salvezza eterna. Proteggici dalle malattie della gola, per le quali è ammirabile la tua intercessione: rendi coraggiose le nostre parole e le nostre opere, quali profeti e testimoni della Parola del Vangelo. Ottienici da Dio la grazia di godere con te la beatitudine eterna nel cielo.

 

Amen.

Preghiera del 27.gennaio 2019

Corona allo Spirito Santo

O Dio vieni a salvarmi
Signore vieni presto in mio aiuto

 

Gloria al Padre...
Come era nel principio...

 

Vieni, o Spirito di Sapienza, distaccaci dalle cose della terra, e infondici amore e gusto per le cose del cielo.
Padre Santo, nel nome di Gesù manda il tuo Spirito a rinnovare il mondo. ( 7 volte)

 

Vieni, o Spirito d’Intelletto, rischiara la nostra mente con la luce dell’eterna verità e arricchiscila di santi pensieri.
Padre Santo, nel nome di Gesù manda il tuo Spirito a rinnovare il mondo. ( 7 volte)

 

Vieni, o Spirito di Consiglio, rendici docili alle tue ispirazioni e guidaci sulla via della salute.
Padre Santo, nel nome di Gesù manda il tuo Spirito a rinnovare il mondo. ( 7 volte)

 

Vieni, o Spirito di Fortezza, e dacci forza, costanza e vittoria nelle battaglie contro i nostri spirituali nemici.
Padre Santo, nel nome di Gesù manda il tuo Spirito a rinnovare il mondo. ( 7 volte)

 

Vieni, o Spirito di Scienza, sii Maestro alle anime nostre, e aiutaci a mettere in pratica  i tuoi insegnamenti.
Padre Santo, nel nome di Gesù manda il tuo Spirito a rinnovare il mondo. ( 7 volte)

 

Vieni, o Spirito di Pietà, vieni a dimorare nel nostro cuore per possederne e santificarne tutti gli affetti.
Padre Santo, nel nome di Gesù manda il tuo Spirito a rinnovare il mondo. ( 7 volte)

 

Vieni, o Spirito di Santo Timore, regna sulla nostra volontà, e fa che siamo sempre disposti a soffrire ogni male anziché peccare.
Padre Santo, nel nome di Gesù manda il tuo Spirito a rinnovare il mondo. ( 7 volte)

 

Preghiamo

Venga il Tuo Spirito, Signore, e ci trasformi interiormente con i Suoi doni: 

crei in noi un cuore nuovo, affinché possiamo piacere a Te e conformarci alla tua volontà.
Per Cristo nostro Signore. Amen

Preghiera del 20.gennaio 2019

Grazie, Signore, per la famiglia

 

Signore, noi ti ringraziamo

perchè ci hai donato questa famiglia:

grazie per il tuo amore che ci accompagna,

per l'affetto che sostiene le nostre relazioni

nel cammino di ogni giorno;

grazie perchè ci chiami ad essere dono

e ricchezza nella nostra comunità cristiana

e nella società.

 

Rendici perseveranti nell'amore,

liberi dal denaro e dalla bramosia di possesso,

umili e miti nel rapporto con tutti.

 

Rendici lieti nella speranza,

forti nella tribolazione,

perseveranti nella preghiera,

solleciti per le necessità dei fratelli,

premurosi nell'ospitalità.

 

 Rendi il nostro amore seme del tuo Regno.

Custodisci in noi una profonda nostalgia di te

fino al giorno in cui potremo,

insieme con i nostri cari,

lodare in eterno il tuo nome.

Amen.

Preghiera del 13.gennaio 2019

Preghiera per l'unità dei cristiani

 

Nella settimana che va dal 18 al 25 gennaio tutta la Chiesa rivolge particolari preghiere

al Signore perchè si realizzi pienamente l'unità di tutti i cristiani.

 

Padre santo, tu che chiami tutti gli uomini all'unità

di una sola famiglia, perdona i nostri atti di divisione e accordaci

di realizzare la nostra vocazione.

Signore Gesù, tu che sei morto per ricondurre all'unità  i figli di Dio dispersi,

fa' che sentiamo lo scandalo delle nostre separazioni e aspiriamo

alla comunione fraterna.

Spirito Santo, tu che guidi la Chiesa a tutta la verità e susciti l'amore,

fa' che cerchiamo la verità che non abbiamo ancora saputo vedere

e amiamo con carità sincera i nostri fratelli.

O Dio, Padre, Figlio e Spirito Santo, che hai radunato le nazioni nel tuo popolo

mediante il battesimo, fa' che progrediscano nell'unità,

perchè possano un giorno partecipare insieme allo stesso pane di vita.

Preghiera del 6.gennaio 2019

 

 

 

PREGHIERE PER L'EPIFANIA

Tu dunque, o Signore, Padre delle luci,

che hai mandato il tuo unico figlio, luce nata dalla luce,

ad illuminare le tenebre dei mortali,

concedi a noi di giungere per la via della luce alla luce eterna,

affinché, nella luce dei viventi,

siamo graditi davanti a te,

che vivi e regni per tutti i secoli dei secoli. Amen

 

O Dio vivo e vero,

che hai svelato l'incarnazione del tuo Verbo

con l'apparizione di una stella

e hai condotto i Magi ad adorarlo

e a portargli generosi doni,

fa' che la stella della giustizia

non tramonti nel cielo delle nostre anime,

e il tesoro da offrirti consista

nella testimonianza della vita.

Amen.

 

 

Lo splendore della tua gloria, o Dio, illumini i cuori

perché, camminando nella notte del mondo,

alla fine possiamo arrivare alla tua dimora di luce.

Amen.

 

 

Donaci, o Padre, l'esperienza viva del Signore Gesù

che si è rivelato alla silenziosa meditazione dei Magi

e all'adorazione di tutte le genti;

e fa' che tutti gli uomini trovino verità e salvezza

nell'incontro illuminante con lui,

nostro Signore e nostro Dio.

Amen.

 

 

Si manifesti anche a noi, o Dio onnipotente,

il mistero del Salvatore del mondo,

rivelato ai Magi sotto la guida della stella,

e cresca sempre più nel nostro spirito.

 

Amen.